“Hiroshima e Nagasaki furono scelte come bersaglio, col cinico intento di fare esperimenti sugli esseri umani.”

Hiroshima-Nagasaki 73

HIBAKUSHA

di Ada Donno

6 e 9 agosto 2018 segnano i 73 anni trascorsi da quando due bombe atomiche furono sganciate su Hiroshima e Nagasaki dal bombardiere americano B-29 Enola Gay. In pochi secondi  centinaia di migliaia di persone morirono o rimasero mutilate. Le due città devastate e mortalmente contaminate. Gli effetti di quelle esplosioni continuano a sentirsi ancora oggi. Da allora la nuvola a forma di fungo è diventata simbolo iconico della distruzione di massa. Ad esso si contrappone  la piccola gru di carta come simbolo di speranza per un mondo libero dal nucleare.
Due eventi del 2017 rappresentano uno storico passo avanti globale sul cammino della speranza di denuclearizzare il pianeta: il 7 luglio l’Assemblea generale delle Nazioni Unite ha approvato il Trattato per la proibizione delle armi nucleari. Hanno votato a favore 122 paesi. Gli altri non l’hanno votato o si sono astenuti: fra questi l’Italia, per obbedienza all’Alleanza Atlantica.
Nel dicembre scorso ICAN (International Campaign to Abolish Nuclear), una coalizione di organizzazioni non governative di un centinaio di paesi che promuove l’adesione e la attuazione dello stesso Trattato, ha ricevuto il Premio Nobel per la pace.  Hibakusha, il movimento giapponese dei sopravvissuti alla bomba non si stanca di testimoniare al mondo quell’evento terribile del 1945, perché ricordare è importante, né ha smesso di denunciare il carattere criminale dei bombardamenti atomici, opponendosi a chi, perfino in Giappone, ha cercato di accreditare «l’inevitabile il sacrificio di Hiroshima e Nagasaki». E oggi si trova a dover contrastare tentativi come quello del governo di Shinzo Abe, di modificare l’articolo 9 della Costituzione giapponese che impedisce il possesso e l’uso di armi nucleari….

continua a leggere…

 

Hiroshima-Nagasaki 73

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...