“Non sia mai Pillon!”

La commissione Giustizia del Senato che sta esaminando il ddl Pillon ha rinviato la discussione a nuova data, la data presunta è settembre ma non è certo. Ieri ci sono stati momenti di confusione nella maggioranza di governo, per le tensioni tra M5S e Lega. Il PD aveva chiesto il ritiro ed aveva iscritto a parlare tutti i suoi senatori.
Intanto nella piazza di Montecitorio si teneva il presidio di NonUnaDiMeno a cui partecipavano i sindacati CGIL e UIL, l’UDI e le associazioni femministe romane.
Alla fine si sono accordati ed il PD ha ritirato tutti gli iscritti a parlare. E’ stato votato all’unanimità  il mandato al relatore per presentare un testo unificato dei sei ddl (il Pillon più altri cinque). Il relatore sarà sempre lui, Simone Pillon, che ha subito dichiarato che si metterà “al lavoro perché il prima possibile si diano risposte concrete alle famiglie”.
Più che una promessa, è una minaccia. E’ necessario che le comuniste ed i comunisti, insieme, si impegnino per impedire questo arretramento  verso una concezione di famiglia che non ci appartiene.
La mobilitazione continua!
di Agnese Palma

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...